Stefano Bisi

Fondazione Mps: il presidente sarà Francesco Pizzetti salvo sorprese

La Fondazione Monte dei Paschi lunedì avrà il nuovo presidente. Salvo colpi di scena, sempre possibili, sarà Francesco Maria Pizzetti, già garante della privacy, docente di diritto costituzionale all’università Luiss e neoresidente ad Ampugnano, nel comune di Sovicille, con parentele ad Abbadia San Salvatore, un passato da democristiano poi approdato nell’area Pd sponda Matteo Renzi. La riunione è durata sei ore e alla fine c’è chi ha sbottato. E’ l’ex ministro per i beni culturali Antonio Paolucci: “Ho visto eleggere il Papa in quattro e quattr’otto e qui per nominare un presidente di una Fondazione che non ha più un quattrino e a cui non restano che gli occhi per piangere, in un mese non riescono a farlo. Misteri senesi”. Speriamo che lunedì Paolucci mandi una lettera di dimissioni visto che ha dimostrato disprezzo per Siena e così potrà dedicarsi anima e corpo alla battaglia per Urbino capitale europea della cultura, del cui comitato promotore fa parte. Paolucci non ha gradito la durata delle trattative e ha insultato il Pd: “Bisogna che la varie anime, così le chiamano i senesi, si mettano d’accordo ma le anime del partito tribù non lo hanno fatto”. L’ex ministro durante la riunione aveva di nuovo presentato la candidatura dell’ex vicepresidente del parlamento europeo Roberto Barzanti. Lo ha rivelato il deputato generale Sergio Betti, nominato dal sindaco: “E’ stata una riunione molto utile per affinare le proposte, ma c’era bisogno ancora di un po’ di tempo. Il momento è tale che noi vorremmo ci fosse un voto all’unanimità e l’unanimità non ci sarebbe stata anche se penso che per il presidente ci sarebbe stata la maggioranza. Ora siamo a un passo dalla conclusione. Sono state presentate due proposte: io ho fatto il nome di Pizzetti mentre il professor Antonio Paolucci ha fatto il nome di Roberto Barzanti. Per me Pizzetti rimane l’unico candidato, ha le professionalità e i rapporti adeguati. Ma vogliamo un voto unanime. Penso che Pizzetti avrebbe potuto raggiungere la maggioranza necessaria di 11 voti, ma forse non ci sarebbe stata la maggioranza sui membri della deputazione amministratrice e sarebbe sciocco dividersi”. I deputati hanno parlato anche dei membri della deputazione amministratrice. E’ stata fatta una rosa di nomi di cui fanno parte l’ex direttore generale della Banca Toscana Giorgio Olivato; l’ex dirigente del Monte dei Paschi Alfredo Cariello; il presidente di Siena parcheggi Roberto Paolini; il presidente dell’associazione degli economisti aziendali Alessandro Carretta; Flavia Galletti, che si occupa di finanza etica; Giacomo Ciacci, direttore generale della società Moncada energy group. Tra loro la deputazione generale ne dovrà sceglierne quattro anche se sorprese e aggiustamenti sono sempre possibili. Anche per il collegio sindacale è stata redatta una rosa di candidati di cui fanno parte Marco Grazzini, Filippo Mascia, Giovanna Avogadro, Monia Castiglioni. Due di loro andranno ad aggiungersi a Luigi Borrè, nominato dal ministero dell’Economia. La partita è quasi alla fine. Il 2 settembre fumata bianca.

Autore

avatar

3 Commenti per “Fondazione Mps: il presidente sarà Francesco Pizzetti salvo sorprese”

  1. avatar

    In queste ore febbrili trattative per trovare un presidente condiviso. Incontro tra il sindaco Bruno Valentini e la presidente di Banca Del Vecchio Antonella Mansi

  2. avatar

    Antonella Mansi sarà presidente della Fondazione Monte dei Paschi. Fumata bianca lunedi

  3. avatar

    Iniziata in ritardo la riunione della deputazione generale della Fondazione Mps per la nomina del presidente, dei deputati e del collegio sindacale. Si attende la fumata bianca

Lascia un commento

Potete usare questi tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>